Dopo una campagna di  6 mesi,  10 giorni di asta online  e 3 giorni di live auctions al  Rockefeller Center, un totale di 1,500  oggetti dalla prestigiosa, e ormai leggendaria, collezione di  Peggy and David Rockefeller  ha raggiunto un tot.  di $832,573,469/ £613,941,113,superando di gran lunga le stime iniziali e andando a stabilire il totale più alto mai raggiunto in asta da un collezione privata  (basti pensare che ha addirittura raddoppiato il totale raggiunto dalla collezione di Yves Saint Laurent e Pierre Bergé, che era stato di $443 million)

Ma questa è stata anche soprattutto la più grande asta di beneficenza mai realizzata,  in quanto, come anticipato, tutto il ricavato andrà a beneficio della dozzina dia zion e iniziative filantropiche realizzate nella loro vita da  Peggy and David Rockefeller.

rockefeller_money_clip

David Rockefeller, Jr. ha espresso grande soddisfazione nel vedere i risultati della passione dei suoi genitori per la grande arte esposti e trattati così bene, e soprattutto goduti da moltissime persone da tutto il mondo, considerando questa occasione come il miglior modo per onorare il loro grande amore e impegno per la bellezza, considerata nel suo senso più alto e ampio (estetica, ma anche morale ed etica)

David Rockefeller, Jr. said:‘ Questa settimana di aste ha superato le nostre aspettative su vari fronti.  Christie’s e la mia famiglia condividevano un obiettivo economico di raccolta di più di $500 milioni dall’asta, destinati alle 12 iniziative di filantropia a cui i nostri genitori tenevano molto, ed è stato allo stesso tempo umiliante ma profondamente gratificante vedere che il totale delle vendita abbia superato di  così tanto tale cifra. Questi fondi andranno a fornire un supporto significativo alle istituzioni e fondazioni impegnate nella ricerca scientifica nell’educazione superiore, nel supporto delle arti e della cultura, in policy internazionali e nella preservazione delle terre costiere e agricole. Siamo davvero riconoscenti al team di Christie’ per tutta l’attenzione  cura che hanno dedicato alla  collezione dei nostri genitori. “

Più di  80,000persone in tutto il mondo sono venute a vedere la collezione, durante le varie tape del tour mondiale fra Hong Kong, London, Paris, Los Angeles, Beijing, Shanghai and New York, e incluse le aste online i partecipanti registrati provenivano da più di 53 paesi diversi: E’ stato davvero un evento global, destinato a passare la storia! La geografia degli cquirenti è stat così spartita :  dall’America il 73%, seguita da Europa, Medio Oriente, Russia e India(18 %), e infine Asia (10%). I Nuovi acquirenti hanno rappresentato il  10 % dei partecipanti alle aste soprattutto di arti decorative,e un 61% di quelli delle aste  online, con un 28 % che ha acquistato più di un lotto online

Guardiamo allora ad alcuni dei risultati di questi giorni di aste e ai molti record che hanno visto battere. 

Già il primo giorno di aste, iniziate il 9 Maggio, ha visto un’affollatissima sala assistere a numerosi record price essere battuti nella  19th and 20th Century Art Evening Sale. Per esempio, l’attesissimo Picasso del primissimo periodo,  Fillette à la corbeille fleurie , ha raggiunto i $115,000,000, mentre le Nymphéas en fleur di Monet hanno superato il precedente record dell’artista, realizzando $84,687,500. Allo stesso modo anche l’ Odalisque couchée aux magnolias di Matisse,  venduta a $80,750,000 ha segnato un altro importante nuovo record per l’artista in asta.

In agggiunta a questi, anche altri artisti internazionali hanno visto infrangere i propri precedenti record: fra questi ricordiamo innanzi tutto Diego Rivera  con The Rivals, aggiudicato a   $9,762,500 (sancendo inoltre anche il record assoluto di prezzo più alto per un’opera di Latin American Art), ma anche Eugène Delacroix, Jean-Baptiste-Camille Corot, Armand Seguin, Giorgio Morandi, Odilon Redon, Gilbert Stuart, Charles Sheeler, Charles Ephraim Burchfield, Fairfield Porter, Stefan Hirsch, Morris Cole Graves, Elizabeth Strong-Cuevas and Saliba Douaihy.

Anche le Arti Decorative hanno visto però un gran successo nei giorni successivi, sancendo ulteriori record nelle varie categorie: in paticolare top  lot è stato, come annunciato, il servizio di Napoleone I di porcellane di  Sèvres porcelain ‘Marly Rouge’ , che ha segnato il record in asta per porcellane del 19th secolo in asta venduto a  $1,812,500 nell’asta  English & European Furniture, Ceramics and Decorations Part I. Notevole anche il risultato raggiunto dal servizio cinese esportato,  del periodo Qianlong‘Tobacco Leaf’ aggiudicato a  $1,152,500. Alla fine, la  Fine Art Day Sale ha raggiunto un totale di  $43,041,250 / £31,717,944.

English and European Furniture, Ceramics and Decorations, Part II  ha invece totalizzato $7,980,750 / £5,881,172, con il top price raggiunto dal set da 6 poltrone di George III ‘Gothick’ Windsor armchairs, aggiudicato per $336,500 contro la stima di $80,000.

L’asta eclettica ma molto curiosa intitolata  Travel and Americana  sale, ha totalizzat invece  $11,636,375 / £8,575,074. Qui il  top lot è stata una coppa blu/bianca  ‘Dragon’ bowl, acquistata per $2,772,500.

Christie’s stata onorata di rappresentare il Rockefeller Estate e siamo orgogliosi di aver superato ogni aspettativa,” ha affermato Guillaume Cerutti, Christie’s CEO. “Nel raccogliere una cifra così considerevole destinata alla beneficenza,abbiamoa ache lanciato un messaggio abbastanza chiaro sull’ipegno dei nostri committenti. Questa è stata per noi una campagna decisamente innovativa e creativa, che ha visto un nuovo coinvolgimento di influenti creatori di tendenze, e il potere di condividere storie attraverso i nostri contenuti editoriali e le nostre varie piattaforme. Abbiamo condotto il mercato verso con nostri interventi operativi, dal lancio in Asia, siccome abbiamo lavorato con un team  davvero  globale integrato. Queste vendite sono un buon segno per il mercato dell’arte dei prossimi mesi, e non vediamo l’ora delle nostre prossime aste  20th Century sales qui a  New York.”

From Christie’s press release 




Add Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *